VARIE

ISCRIZIONI AI CAMPIONATI ITALIANI VETERANI                    Riservati alle ctg da over 40 a over 80, si svolgeranno a Porto Santo Stefano (Argentario) dal 12 al 17 giugno. L’iscrizione va pagata a Freddiani che poi la trasferirà alla Fitet, ENTRO IL 4 GIUGNO; come per gli Italiani 5a: costa 12 euro e consente di iscriversi a più di una gara. Di noi per ora il solo che medita di andarci è il conte, non solo per il singolo ma anche perchè è stato concupito da una pongista di altro club la quale brama di giocare con lui in doppio misto.

CONSIDERAZIONI SU D2 E D3 DA POCO CONCLUSE                Questo 2017/8 è stato parecchio avaro di soddisfazioni per noi…In D2 la “Hasegawa” (C.Lajolo 6 vinte e 0 perse, Schiraldi 10/2, Cesareo 12/9, Cameo 5/7, Massaro 8/13), che lo scorso settembre ambiva alla promozione, è arrivata 2a, e veniva promossa solo la 1a.  Sempre in D2, altro girone, la “Hasegawa” (Arnaldi 1/1, Amabile 9/11, Iannzzi 8/14, Abbatelli 5/15, Gonella 2/16, Dato 0/2) partiva sperando di salvarsi e purtroppo non ce l’ha fatta, finendo ultima.   Infine in D3 i nostri (Arnaldi 8/5, Caretti 6/6, Dato 4/5, Raffaelli 2/3, De Lorenzi 1/6, Gigli 0/2) hanno chiuso esattamente in centro-classifica, 3i su 5, nel girone F vinto dal team del “quasi nostro” Cavallaro.   Che dire? viene da citare la canzone anni ’60 dei Rokes “Bisogna saper perdere”…però mantenendo vivo nell’animo il desiderio di rifarsi.

ERRATA CORRIGE               La 3a ed ultima qualificazione al Master di singolo verrà svolta non il 4/6 BENSÌ L’11/6, ORE 2045.

VARIE

3^ ED ULTIMA PROVA DI SINGOLO PRE-MASTER            La giocheremo LUNEDÌ 4 GIUGNO ORE 20.30. Attualmente, dopo 2 prove, la classifica parziale vede in testa nientemeno che il profumatissimo Abbatelli (16 punti) seguito da Arnaldi e da Cameo, 10 ciascuno.

CAMEO/CESAREO DOPPISTI             Sabato 12/5 ai Campionati Italiani, ctg “doppio maschile V^ ctg”, sono scesi in campo i nostri eroi, dopo un paio di sedute preparatorie in via Morro (Cameo è difensore, Cesareo attaccante…tatticamente non è una facile convivenza). La formula di gara era ad eliminazione diretta: al primo turno si sono trovati davanti una coppia abbastanza quotata e hanno lottato quasi alla pari, ma alfine hanno ceduto in un tirato 1 a 3.

MONDIALI (TEAM EVENT) 2018            In Svezia si sono conclusi domenica 6 i Mondiali per nazioni: la Cina ha distrutto tutti sia nel maschile che nel femminile. I gialli, oggigiorno più forti che mai, vincono così tanto e da così tanto tempo che – si è letto in articoli di giornalisti chn – gli innumerevoli appassionati locali di pingpong si sono un po’ disamorati in quanto “stufi che la loro squadra vinca sempre”!  Bè: è poco ma sicuro che gli altrettanto innumerevoli appassionati del nostro rinomato club questo “problema” non l’hanno.

VARIE

D2 FRED PERRY: ULTIMO TRAGGGGICO MATCH DEI NS EROI                  Quantunque fossimo scesi in campo senza i leggendari Abbatelli e Amabile, dato che gli avversari del Montesacro dove si è giocato, di gran lunga primi del girone, avevano schierato i rincalzi, era chiaro che si sperasse – finalmente, alla 14^ e ultima giornata – di vincerne una!  E, invece, anche stavolta ci si è fermati sul 3 a 3 con ottima ulteriore doppietta del conte Iannuzzi (il quale pare migliorato nella capacità “di stare concentrato fino alla stretta di mano conclusiva invece di incepparsi a metà”) e soddisfacente collaborativo punto di Arnaldi, capitano in D3 ed entrato per la prima volta in D2.  Ma è purtroppo mancato Gonella, andato sotto due volte di misura; ne avesse rapinata una, avremmo vinto, la qual cosa peraltro non sarebbe bastata a spostarci dalla poco esaltante posizione di fanalino di coda del girone.  Gli avversari sono stati salvati dai 2 punti di Lentini che ben conosciamo poichè a volte viene a giocare da noi…ha poca tecnica ma è un duro, regolarissimo, non regala una palla; per perforarlo occorre braccio potente e preciso; e Arnaldi e Gonella, che ci hanno buscato 0-3 e 2-3, non l’hanno avuto a sufficienza.

 

CAMPIONATI ITALIANI                  I nostri atleti sono alquanto pigri e rinunciatari…essì, perchè giocare i Campionati Italiani, specie per chi, indipendentemente dall’età, deve acquisire esperienza, è importante; e inoltre quest’anno la sede è la comoda Terni, mica Aosta o Palermo!    Ciò nonostante, vi si sono iscritti, e non nel singolo bensì nel doppio V^, i soli Cameo/Cesareo.  Aveva detto che si sarebbe iscritto pure Caretti, ma ha una valida giustificazione: è stato convocato d’urgenza a Pyongyang nell’ottica della pace tra le Coree per un’esibizione davanti al dittatore; serviva infatti un supremo virtuoso di lob, vulgo palla alta, da opporre a Ma Long, che a smashare dicono sia bravetto.

 

TERZA E ULTIMA PROVA DI DOPPIO PRE-MASTER                   La si giocherà LUN 28/5 ORE 2045 dopo di che calcoleremo le migliori 2 prove di ciascuno/a e quindi estrapoleremo gli/le 8 che a giugno si contenderanno il Master di doppio 2018.  La situazione, dopo 2 qualificazioni, è incerta…possono avvenire ribaltoni. La data della parallela 3^ prova di singolo verrà comunicata a breve. 

VARIE

PONTI E PUNTI               In questi giorni di “ponte 1° maggio” noialtri si gioca regolarmente.

 

FOREVER YOUNG                 E’ nell’aria, e le riviste specializzate anche dell’Estremo Oriente ne parlano, la conseguenza di un’idea di Gigi Lajolo: portare da noi il team di “giovinetti” (lui anni 86, l’ex 2^ ctg Quintano 83 e l’acerba promessa Bianchini 70) che giocava al C C Aniene. Noi arricchiremmo tale compagine – mettendolo capitano – col conte Iannuzzi, 76, che va di gran moda dacchè ha sgominato er cinese e – qualora lo convincessimo superando le remore che egli ha a livello di fisico malandato – il famoso gallerista Sargentini cl. ’39.  Giocherebbero la D3 e probabilmente sarebbero il team più attempato d’Italia e magari d’Europa!

CAMPIONATI A SQUADRE: CONCLUSIONE O QUASI

D2, HASEGAWA: K.O. A MONTEFIASCONE                      Ultima giornata in Tuscia per la Hasegawa che aveva girone, il D, a 7: è stata una partita combattutissima (tranne una vittoria per 3 a 0 di Massaro, le altre 5 sono finite tutte in bella) e ci ha girato storto, essendo finita 2 noi (il 2° punto l’ha portato Cameo) e 4 loro…è purtroppo mancato l’apporto di Cesareo, sotto 2 su 2.  Si conclude così un campionato che i nostri, nel settembre-ottobre scorso, assai speravano li avrebbe portati alla promozione; e invece – anche, non vi è dubbio, per una certa dose di sfortuna – l’obiettivo D1 gli è sfuggito.

 

D2, FRED PERRY: PAREGGIO COI CINESI!                   La Fred Perry era inserita nel girone C a 8 squadre per cui questa, in casa, è stata la sua penultima giornata. Gli avversari – non a caso chiàmansi “Isola-Ma Long” (per chi proprio fosse crasso ignorante del ns sport: Ma Long è l’attuale campione mondiale e olimpico) – erano tutti cinesi tranne un romano. Chiaro che, per il timore reverenziale che nel pingpong gli italiani (e non solo!) nutrono nei confronti dei gialli, temevamo una batosta, anche perchè all’andata ci avevano suonato 2-4.  Ma un’ottima giornata di cap. Iannuzzi cui è riuscita la doppietta (lui essendo un po’ grullone non vuole capirlo…ma se, con un po’ di serio lavoro in training, scartavetrasse via un paio di evidenti negatività tecniche dal suo atipico gioco, potrebbe correre per il podio naz.le veterani!) più un sofferto 3/2 di Abbatelli ci han fatto ottenere ancora un pareggio!   Nel 2017/8 molto abbiam perso (9 matches) e mai abbiam vinto, colla Fred Perry…ma in fatto di pareggi siamo degli esperti: questo è il 4°.   Poco è riuscito a combinare infine Dato, messo in squadra – lui che ha giocato in D3 – per fargli fare esperienza.    L’ultima della F. Perry sarà il 5 maggio, a Montesacro. Quel ch’è certo è che, dopo ‘sta opaca stagione, niente e nessuno riuscirà a smuoverci dall’ultimo posto in classifica e ad evitarci l’amara retrocessione.

 

CAMPIONATI ITALIANI DI SINGOLO E DOPPIO 3^, 4^, E 5^ CTG                      Si svolgeranno al Palatennistavolo di Terni – quindi molto comodo per i romani – tra il 10 e il 19 maggio; i 5^ (i nostri giocatori rientrano tutti in tale ctg) dal 12 al 14. Quest’anno le iscrizioni, pagamento compreso, devono esser fatte dal 2 al 6 maggio e ogni giocatore dovrà corrispondere alla Fitet naz.le, sempre tramite il club, 12 euro indipendentemente dal numero di gare cui vuole partecipare. Coloro i quali vogliono iscriversi lo dicano al presidente Freddiani entro il corrente mese e gli inviino i 12 euro.   Gli Italiani Veterani saranno invece disputati tra il 13 e il 17 giugno e la Federazione non ha ancora comunicato alcunchè circa le iscrizioni.

 

MERCOLEDI’ 25 APRILE                 Iridduccìbbbili ner nostro pur approssimativo pingpongheggià, GIOCHEREMO anche se è festa!

 

IL PALPA                Forse per averla avuta, nel suo piccolo, un po’ tribolata pure lui, chi scrive è sempre stato intrigato dalle storie di “fuoriclasse dalla vita difficile”, dai pugili Monzon e Tyson ai calciatori Best, Chinaglia, Maradona, Gascoigne, ai ciclisti Pantani e Armstrong, ai tennisti Borg, Tanner e Becker, alla ginnasta Comaneci etc. E dunque ha provato interesse nel leggere un sunto dell’esistenza, ben meno nota rispetto agli illustri suddetti, di tale Roberto Palpacelli (sic), prevedibilmente soprannominato “Palpa”(o “Virgola” per il fisico asciutto), classe 1970. Talento sublime, poteva divenire un numero uno; non ce l’ha fatta causa carattere ribelle e droga ma per gli addetti ai lavori del suo sport  è divenuto lo stesso una specie di leggenda. Cercate di lui online.    Anche nel pingpong vi sono stati alcuni tipo Palpacelli: da adolescenti sembrava che avrebbero spaccato il mondo e invece…embè, chiaro: mica tutti divengono celebrati  assi come il profumatissimo Abba!

VARIE

2^ PROVA PRE-MASTER DI SINGOLO                  Se l’è aggiudicata un Claudio Cameo (10 punti) ancor lontano dalla forma migliore, strenuamente impegnato in finale da un Sandro Abbatelli che, con 8 punti stavolta e altrettanti nella 1a prova del 27 novembre (vinta da Arnaldi), guida la classifica provvisoria. Seguono De Lorenzi 3° con 6 pp, Raffaelli 4° con 5, Belardinelli, Cassone, Impieri e Melpignano con 3, Battaglia e Gonella con 2.  La prossima prova, terza e ultima, sarà svolta a metà-fine maggio, dopo di che si conteggeranno le migliori 2 prove di ciascuno/a e i primi 8, in giugno, ci daranno dentro per il titolo societario Master 2018.

 

BANDO PALESTRE                 Al Municipio XV ci hanno riferito che dovrebbe essere assai prossima l’uscita del bando 2018/9. Occorrerà perciò  avere idee chiare sul da farsi, cioè su “quali giornate chiedere”.

VARIE

TORNEO DI PASQUA              Il 28 è stato disputato un Torneo di Pasqua “senza i forti del club” che generosamente hanno dato la possibilità di venir Iscritto nell’Albo d’Oro, alla base della coppona itinerante, a qualcuno dal 6°/7° posto in giù del nostro ranking interno societario. E dunque ha vinto Paolo Gonella su Luca Raffaelli, dopo una tribolata finale. Il nome di Gonella va così ad aggiungersi all’ormai lunga lista dei vincitori; le edizioni 2017 e 2016 erano entrambe state vinte da Cameo.

 

AMICHEVOLE FEMMINILE           Il 26 abbiamo svolto, a v. Morro, un’amichevole contro un team di professoresse di ginnastica. Come previsto, esse si sono dimostrate combattive, “muscolari” ma acerbe quanto a tecnica, che invece le nostre eroine-cocaine-marijuane ormai un po’ possiedono. E’ stata appunto la maggior tecnica a fare la differenza, sicchè il singolo è stato vinto da Ilaria Calzolari su Carla Melpignano e il doppio da Marianna Cassone/Melpignano su Silvia Battaglia/Calzolari: insomma il nostro team ha fatto l’en plein.

 

DUE GAJARDI              Le nostre colonne di D3 Roberto Caretti e Massimo De Lorenzi, impavidi come e più di sempre, il 25 sono iti ar torneo interregionale di Colleferro, V^ ctg; non è che abbian fatto ‘ste gran prodezze (il primo tre sconfitte su tre, l’altro una vinta su uno assai più alto di ranking e due perse) ma di sicuro, se riflettono a bocce ferme su quanto combinato, specie sugli errori, ed apportano di conseguenza correzioni al loro gioco, ne trarranno vantaggio. I due, abitando entrambi in via Tieri (zona Cassia fuori raccordo) sono ormai denominati, dalla stampa naz.le e internaz.le, “i dritti de La Storta”!

 

REFUSO CIRCA IL CALENDARIO DI D2             Uno degli innumerevoli redattori di questo blog, distratto, ha scritto, in precedente bollettino, che i campionati a squadre 2017/8 sono terminati…invece è finita solo la D3, mentre, in D2, la Hasegawa ha ancora una partita e la Fred Perry due.

 

VACANZE DI PASQUA                    Sabato 31 si gioca con “lectio brevis” fino alle 18; lunedì 2 cioè Pasquetta invece NON SI GIOCA.

 

LUTTO               Come tutti sanno in virtù dell’enorme pubblicità data al triste evento, giorni fa si è spento a soli 60 anni Fabrizio Frizzi.  Chi scrive ebbe modo di apprezzarne le qualità umane tra l’89 e il ’90 allorchè, già popolare, egli venne qualche volta “a fare due tiri” propedeutici alla partecipazione ai “tornei vip”. Non era un gran pongista ma era gentile, simpatico: e questo conta anche di più.

 

…DULCIS IN FUNDO, TANTI CARI AUGURI AI NOSTRI AGGUERRITI GIOCATORI E GIOCATRICI!

CAMPIONATI E GARE SOCIETARIE

D2 FRED PERRY: ANCORA UN PAREGGIO     Al quartiere Ostiense, contro l’Isola (che schierava un team non irresistibile), pur privi dell’esperienza romana, laziale, nazzionale ed internazzzionale der conte Iannuzzi stoicamente autoesclusosi per punirsi dopo la sua cappella del turno precedente, i nostri eroi Abbatelli, Amabile e Gonella hanno fornito una discreta prestazione di gruppo strappando un 3 a 3 con un punto vinto e uno perso pro capite.   Resta loro un’ultima giornata che, lo conferma anche il mago Otelma, pure in caso di vittoria (sarebbe la prima…) non basterà a sollevarli dal poco onorevole posto di ultimi del girone C.

 

D2 GIRONE D: COMODA VITTORIA.        5 a 1 per noi in casa sul Soriano del Cimino, con perentorie doppiette di Massaro  e Schiraldi e un punto e una persa di cap. Cameo ancora lontano dalla forma migliore. Essendo il girone D della D2 a 7 invece che a 8 come il C, la stagione a squadre 2017/8 termina qui per i nostri, i quali purtroppo, un po’ per qualche partita giocata male e “un parecchio”  per problemi fisici, non sono riusciti a raggiungere l’obiettivo-promozione in cui tanto avevano sperato.

 

D3: 3 A 3                  Un punto e una sconfitta a testa per cap. Arnaldi e i prodi Caretti e Raffaelli e abbiamo pareggiato in quest’ultima giornata di D3. Terminiamo dunque la stagione a metà classifica in un campionato che è certo servito come formativa esperienza per i nostri (oltre ai suddetti, sono scesi in campo Dato, De Lorenzi e un Gigli fantasmatico) in vista della Bundesliga tedesca che essi, data la loro mostruosa caratura, sono stati chiamati a disputare.

 

TORNEO DI PASQUA 2018                L’anno scorso un’imperdonàbbbile svarione dello scrivente lo fece slittare addirittura al 6 maggio…ma quest’anno, invece, lo anticiperemo rispetto a Pasqua, dato che sarà MERCOLEDÌ 28 MARZO ORE 2045.   Ognuno e ognuna, come sempre, deve portare colomba, bottiglia o roba simile per il montepremi…altrimenti “multa” che andrà al vincitore!  L’anno scorso e anche nel 2016 ha vinto Cameo (nel ’17 dopo aspra battaglia contro Cesareo)…ma ora egli si trova – dopo l’operazione alla schiena – in scarsa condizione fisica…se vincesse ancora una volta facendo tripletta sarebbe impresa eroica!

 

QUALIFICAZIONE AL MASTER DI SINGOLO, 2^ PROVA           La svolgeremo LUNEDÌ 9 APRILE ORE 2045. Pregasi puntualità.

CAMPIONATI

D2 GIRONE C, FRED PERRY: QUASI VITTORIA!                Circa parafrasando le leggendarie radiocronache anni 30/40 di Nicolò Carosio col suo “quasi rete!”, dobbiamo dire che stavolta la vittoria (sarebbe stata la prima stagionale per la F.Perry; solo un pareggio, finora, a dare un briciolo di soddisfazione a fans sparsi da Roma/Cassia alla Nuova Zelanda), pareva arrivata.  Infatti il topspinner Amabile in giornata-sì aveva conquistato una pregevole doppietta, e un Abbatelli finalmente opportunista anzichè sprecone ci aveva dato un altro punto… perciò stavamo a un certo momento, 3 a 1 pro nobis, mica scherzi!  Poi le rogne: Abba buscava e, infine, l’ultimo decisivo incontro: la vittoria l’abbiam quasi toccata, perchè il conte Iannuzzi si era gagliardamente portato sul 2 set a 0…dueazzèro, ahò, mancava solo un misero set! ma nel prosieguo, ohinoi, egli è ricascato nel suo antico vizietto: come varie altre volte, non ha tenuto abbastanza duro e si è fatto rimontare e battere (da uno, comunque, che giocava benino…ed era a poco a poco entrato in trance agonistica: alla fine je entrava tutto), per cui nel globale tra noi e il TT Roma è finita 3 pari.  La negativissima caratteristica iannuzziana, cioè partire in quarta e finire in retro, è psicopatològgggica: morto Basaglia, abbiamo già prenotato per lui un lungo ciclo di sedute presso un pissiccòlogo di scuola verdiglioniana sicuro di guarirlo trasformandolo in perentorio match-winner, uno che neanche Samsonov.

 

D2 GIRONE D, HASEGAWA: SCONFITTI                 In casa dei capiclassifica del Hackfire il nostro Carlo Lajolo ha fatto doppietta ancora una volta (senza mai allenarsi a causa dei suoi impegni professionali, vince sempre…ed è uno che nel pingpong, che gioca da decenni, glielo iniziò a insegnare suo papà Gigi, non si è mai spremuto in stachanovistici allenamenti, eppure possiede “quelcertononsocchè” necessario e sufficiente – a questi livelli – per primeggiare: bravo Carlo!), ma un Cameo ancora sotto tono causa la recente operazione alla schiena ha perso entrambe le sue, e Cesareo e Massaro sono andati sotto nella partita a testa da loro disputata…per cui, 2 a 4 a favore degli avversari. Le ultime speranze di andare in D1 (non passa solo la 1a di ogni girone ma – dice Cesareo laureatosi in “promozionologia” a forza di leggersi i regolamenti Fitet – anche 2 delle seconde classificate dopo un play-off) pare, ohinoi, siano volate definitivamente via.

 

D3: BASTONATI                Contro i primi i classifica-girone F dell’Eureka, certo forti per la D3 ma non irresistibili affrontandoli con  concretezza, i nostri si sono buscati un eloquente 1 a 5, unico punto di cap. Arnaldi. C’è poco da dire: Caretti, Dato, De Lorenzi e in parte lo stesso Arnaldi devono divenire molto, ma mooolto più capaci di “pressing lucido e continuo dallo zero a zero fino alla stretta di mano”!  Attualmente, invece, regalano troppo pur con qualche bello sprazzo; inoltre, rigidi e in ritardo causa tensione agonistica, non affrontano ogni palla tirabile col giusto posizionamento dell’intero corpo onde mettere il braccio in condizione di sferrare la botta “corretta come biomeccanica”. Tutti quindi, chi più chi meno, specie nei punti-chiave cadono preda di confusione tecnicotattica e braccetto; poco ma sicuro che posson fare assai meglio.

NEWS POST ELEZIONI

2^ PROVA DI DOPPIO PRE-MASTER                Vittoria e 10 punti pro capite a Ilaria Calzolari e a Iannuzzi (il 6/12 avevano vinto Caretti/Cassone); 8 pp a Abbatelli e Carla Melpignano secondi anzichè primi per differenza set; 6 pp a Ilaria Belardinelli e Cavallaro; 5 a Arnaldi e De Lorenzi i quali, anch’essi per miglior differenza set, relegano Silvia Battaglia e Cameo all’ultimo posto e a 3 soli punti. A fine apr/mag svolgeremo la 3^ e ultima qualificazione e poi, calcolando la somma delle 2 migliori prove di ciascuno/a, si vedrà quali saranno gli 8 nomi ammessi al Master di giugno.

 

WEEKEND AGONISTICO               Sabato giocano in casa alle 1530 la Fred Perry e alle 17 la D3.  Invece la Hasegawa gioca domenica mattina in trasferta contro i primi in classifica.  I 3 capitani sono pregati di organizzare le rispettive squadre.

 

26 MARZO: AMICHEVOLE DONNE                 Lunedì 26 svolgeremo un’amichevole contro un team composto da atletiche e poliedriche professoresse di ginnastica, una delle quali fu titolare in serie A di basket ma ci sa fare anche colla pallina da 40 mm.  Sabato 24 faremo uno spareggio tra le nostre per vedere chi, oltre al torneo di singolo, giocherà “il match-clou” cioè la Coppa Courbillon (nome pongistico della Coppa Davis).