3^ E ULTIMA QUALIFICAZIONE AL MASTER DI DOPPIO

3^ E ULTIMA QUALIFICAZIONE AL MASTER DI DOPPIO                  Affermazione a sorpresa di Massaro in coppia con Silvia Battaglia (10 punti ad entrambi), giocatrice neofita proveniente dal Torneo Fondazione Bellisario.  I due, che evidentemente si sono bene amalgamati a livello tattico, non hanno perso nemmeno una partita;   va detto comunque che, in base al noviziato della Battaglia, i due hanno preso vantaggi sulle coppie formate “da esperti”.  8 punti ai secondi Abbatelli/Gonella, 6 ai terzi Iannuzzi/Carla Melpignano (anche lei proveniente dal Torneo Bellisario), 5 ai quarti Amabile/Caretti e 3 ai quinti Cesareo/Claudia de Seta.

GLI 8 AMMESSI AR MÀSTERE DE DOPPIO, AHÒ                 Potenza del sistema-vantaggi, nonchè incertezza che esso crea: come scritto nel precedente bollettino, erano probabili sorprese, che infatti ci sono state…infatti solo qualche mese fa nemmeno il biblico profeta Isaìa avrebbe previsto che non una soltanto, bensì addirittura due donne provenienti dal Torneo Fondazione Bellisario avrebbero “rubato altrettanti posti” a giocatori ben più esperti! Ecco dunque la classifica dei qualificati al MASTER DI DOPPIO DEL 24 GIUGNO più riserve: primi a pari merito Abbatelli e Massaro (20 pp), 3° Cesareo 16, quarti a pari merito Amabile e Silvia Battaglia 15, sesti a pari merito Gonella e Carla Melpignano  14, 8° Iannuzzi 12.    1^ riserva Ambrogi 8; seguono, a 6 pp, Ilaria Calzolari (anch’essa ex-Torneo-Bellisario), Caretti e Raffaelli.

TORNEO A COLLEFERRO                 Due nostri audaci nonchè avventurosi e soprattutto volonterosi alfieri, Cesareo e Massaro, hanno voluto sperimentarsi sia in singolo che in doppio in un torneo di 5^ a Colleferro.  Hanno combattuto, han fatto dei quinti set sia contro avversari quotati che in doppio, Massaro ne ha vinte 2 nel suo girone…insomma, “piccoli gladiatori crescono” in attesa di affrontare i leoni nei pressi der Colosseo.

SABATO PROSSIMO                   L’imminente weekend sarà agognato oggetto di ponti e vacanzielle varie per parecchi italiani…ma noi, tetragoni, non recediamo dalla nostra pingheponghefilìa, per cui sabato si giocherà regolarmente.

MASTER 2017 DI SINGOLO IL 17 GIUGNO ALLE 17

I MAGNIFICI 8               Ecco la lista degli 8 nostri pongisti che concorreranno al titolo di Campione societario Master 2017 di singolo. Abbiamo sommato le 2 migliori prove (su 3 qualificazioni svolte; ovviamente non tutti le hanno giocate tutte) di ciascun giocatore. 1° Schiraldi, 20 punti. 2° Cesareo, 14. 3° a pari merito Amabile e Cavallaro, 13. 5° Iannuzzi, 9. 6° Massaro, 8. 7° Abbatelli, 7. 8° Gonella, 6. Come riserve, si tengano pronti e vispi Ambrogi e Caretti (a 4).     ACHTUNG:  IL MASTER DI SINGOLO SI SVOLGERÀ SAB 17 GIUGNO ALLE 17, con rigoroso tabellone ad eliminaz diretta, 2 su 3 e senza vantaggi: per cui non si potranno fare passi falsi!     Il pronostico è arduo, quasi impossibile anche perchè, non avendo partecipato alle qualificazioni, sarà assente Cameo che sarebbe partito favorito…

3^ E ULTIMA QUALIFICAZIONE AL MASTER DI DOPPIO                   La si gioca sabato prossimo (27/5) ore 1530 dopo di che, come fatto per il singolo, calcoleremo gli 8 che verranno accoppiati in 4 doppi in funzione dello specifico MASTER CHE SI SVOLGERÀ IL 24/6 ALLE 17.  Su 8, vi dovrebbero essere 3 posti ancora in forse, ma i “veri” calcoli saranno possibili solo appunto dopo la 3a qualificazione poichè non disponiamo della sfera di cristallo nè vogliamo disturbare il Mago Otelma.  Ahò, pregasi cronomètttrica puntualità, sabato!

3A E ULTIMA QUALIFICAZIONE AL MASTER DI SINGOLO

3A E ULTIMA QUALIFICAZIONE AL MASTER DI SINGOLO                  L’ha vinta un Davide Amabile (10 punti a lui) in ottima giornata, rimontando alla bellissima – cioè vincendo 2 “duessutrè” di fila – su Massaro sr (8 pp) che aveva prevalso nel tabellone superiore.  Terzo (6 pp) Cesareo, quarto (5) Cavallaro, 3 a Gonella, Iannuzzi, Massaro jr e Schiraldi e 2 a un delusissimo quantunque profumatissimo Abbatelli.

I MAGNIFICI 8 DEL SINGOLO-MASTER                  A breve li saprete…comunque anticipiamo che il Master di singolo si svolgerà nella 2a metà di giugno.

CAMEO VINCENTE IN POLONIA                      La forte rappresentativa azzurra Dogane e Monopoli, voluta e pazientemente allestita dal capitano-giocatore (e n° 1 del nostro club) Claudio Cameo, quest’anno in Polonia, ai Campionati Europei di categoria, ha sbancato, aggiudicandosi vari titoli e – soprattutto – risultando il team globalmente migliore; 2a la temibile Ungheria, nazione di grandi tradizioni pongistiche. Bravo, Claudio!

ULTIME 2 QUALIFICAZIONI AI MASTER

ULTIME 2 QUALIFICAZIONI AI MASTER                  Come previsto a inizio anno, in questa stagione le prove di qualificazione ai Master di singolo e doppio sarebbero state 3 per l’uno e 3 per l’altro, conteggiando poi le 2 migliori prestazioni di ciascun atleta.  Ne abbiamo già svolte 4, cioè 2 di singolo (dove il meglio messo è nettamente Max Schiraldi) e 2 di doppio (dove Sandro Abbatelli conduce altrettanto di gran lunga).   Le 2 ultime prove, che possono cambiare alquanto i nomi degli 8 qualificati a parte i 2 suddetti che sono ormai arci-sicuri e un paio di altri, le svolgeremo SAB 20 ORE 16 (SINGOLO) e SAB 27 ORE 16 (DOPPIO).

CAMPIONATI ITALIANI 2017                Tranne gli Assoluti, che si sono già giocati (ma che riguardano i giocatori italiani di vertice, quindi non gli alfieri della ns pur pregiata Asd, tutti quanti con ranking ben sotto il 1000° posto…), i titoli 2017 delle categorie minori del Campionati Italiani verranno disputate al Palatennistavolo di Terni (uscita E45 Terni nord) in varie giornate di giugno.  Del nostro club figurano iscritti (le iscrizioni si sono concluse il 12/5) Abbatelli e Cameo al singolo 5a e Iannuzzi al veterani over 75.  Sarà sicuramente un’esperienza costruttiva per tutti.  E er conte Iannuzzi, se per caso in giornata di non-regali (pochi al mondo sono capaci di buttar via matches già vinti come ha fatto lui un sacco di volte), potrebbe anche puntare ar pòdddio, ahò.

CAMEO INTERNATIONAL                 Da qualche anno in questo periodo  il nostro n° 1 Cameo, di professione funzionario delle Dogane e dei Monopoli di Stato, fa il giocatore/caposquadra di una specifica rappresentativa nazionale che va – sempre in Polonia – a giocare i Campionati Europei.  Claudio è’ abile nel tessere trattative finalizzate a mettere insieme un team, femminile e maschile, che include giocatori di ragguardevole classifica Fitet. In questi giorni essi sono appunto là nei pressi di Varsavia a darci dentro di racchetta!

LUTTO                   E’ morto Oliviero Beha, a soli 68 anni. Ai tempi del Piper, quando – 1998/9 – nacque il nostro club, venne alcune volte a giocare e, come puro dilettante, era bravetto. Ma soprattutto era un ottimo, coraggioso giornalista e un uomo libero.

TORNEO DI PASQUA/1° MAGGIO

TORNEO DI PASQUA/1° MAGGIO                 Svolto in ritardo rispetto ad altre edizioni, il Torneo è stato vinto dal campione uscente Claudio Cameo che quindi – oltre a sontuosi premi – si è riportato a casa , per la gioia e l’orgoglio suoi nonchè della consorte Valentina ex pongista, la coppona itinerante su cui d’ora in poi comparirà il cognome Cameo anche per il 2017.   Egli, “alla bella della bellissima” e quindi battagliando all’ultimo sangue, si è imposto su Massimo Cesareo che aveva vinto proprio sul nostro eroe il tabellone superiore.  Buon terzo il topspinner Davide Amabile.

CAMPIONATI ITALIANI 2017                  Rimangono ancora 3 o 4 giorni acciocchè ciascuno decida se iscrivercisi o no. Possono farlo tutti i nostri tesserati alla Fitet, cioè quelli che hanno giocato in D2 e D3.   Ad esempio il conte Iannuzzi potrebbe iscriversi al singolo veterani over 75, Cesareo e Massaro al doppio 5a, Cameo e altri al singolo 5a…Gli “Italiani” sono un’ottima occasione per cimentarsi e fare esperienza anche perchè stavolta la Federazione, anzichè svolgerli in località scomodissime come nelle ultime edizioni, cioè in Trentino A.A. e Puglia, ha optato per il comodo Palatennistavolo di Terni che tra l’altro venne costruito proprio per ospitare gare come questa. Chi vuole iscriversi contatti il presidente Freddiani.

2^ QUALIFICAZIONE AL MASTER DI SINGOLO

2^ QUALIFICAZIONE AL MASTER DI SINGOLO                La 1a prova di qualificazione (di 3 previste), a metà febbraio, venne perentoriamente vinta da Schiraldi su Cesareo.  La 2^ (29/4) l’ha vinta ancora lui…ma con più difficoltà in quanto un ottimo Cavallaro gli ha fatto sudar sangue strappandogli “la bella” e soccombendo solo “alla bellissima” (a un certo punto Cavallaro era così gasato dall’aver vinto la bella che già esultava, scordandosi che, per finire davvero primo, lui che proveniva dai recuperi avrebbe dovuto superare il buon Max, immune da sconfitte, ancora una volta…).      Quindi:  10 punti a Schiraldi, 8 a Cavallaro, 6 a Iannuzzi, 5 a un Abbatelli inspiegabilmente meno profumato del solito, 3 a Sergio Bonanome, Susi Melise, Gonella e Irlante, 2 ad Ambrogi, Caretti, Cesareo e Melpignano.         La 3^ e ultima qualificazione, prevista a fine maggio/primi giugno, definirà (si sommano i 2 migliori punteggi di ciascuno) i “magnifici 8” ammessi al Master di fine giugno.

1° MAGGIO, LUNEDI’: NUN SE GGGIOCA…                   Ci auguriamo che nessuno dei ns “affamati di palla e racchetta” si getti affranto ner bbbiondo Tevere per questo: ma il 1°, festa dei lavoratori più o meno sottopagati (e i ns baldi pongisti sono…nullapagati, perfetti amateurs!), resteremo serrati, ahò.

 
6 MAGGIO, SÀBBBATO                Ricordiamo che il prossimo sab – ore 1530 – svolgeremo, in ritardo di alcuni giorni causa imperdonabile dimenticanza di chi qui scrive nonchè organizza l’attività interna der clèbbe (però qualcuno dei ns gladiatori avrebbe anche potuto ricordarglielo, al tapino!), lo strafamoso Torneo di Pasqua, per l’occasione ribattezzato “Torneo ritardato di Pasqua e 1° Maggio”.  I contendenti dovranno portare bottigliuzza, colomba ormai in liquidazione ma non scaduta o roba simile e il tutto formerà il sontuoso montepremi.   La coppa itinerante, che da un anno è in mano del vincitore 2016 Claudio Cameo, chissà a chi andrà!  E’ prevista la presenza, oltre che delle consuete Rai, Mediaset e Sky, di 19 emittenti tra cinesi, giapponesi e coreane interessatissime soprattutto al leggendario, inimitàbbbbile colpo scrotale del conte Iannuzzi.

TORNEO SABATO 6 MAGGIO ORE 16

IMPERDONÀBBBILE DIMENTICANZA!              Preso dai resoconti dei nostri tre campionati e da varie altre quisquilie e pinzillacchere, il distratto autore di tutti ‘sti bollettini è incappato in una defaillance megagalattica, subito stigmatizzata dai media cinesi: si è scordato di indire, organizzare e svolgere il tradizionale Torneo di Pasqua, vinto l’anno scorso da Claudio Cameo e nel ’15 da Max Schiraldi!    Onde recuperare la grave cappella, il Torneo (promiscuo, donne e uomini stesso tabellone), che quindi una tantum verrà denominato “post-Pasqua e post-Festa Lavoratori” verrà giocato sabato 6 maggio ore 16!   Si useranno i vantaggi e quindi anche gli outsiders, cioè i meno forti avranno uno spiraglietto di speranza…La partecipazione sarà aperta anche ad esterni; se federali, con punteggio non oltre i 6.000 punti (ranking 2/4/’17).

LUTTI               Memè Perlini, grosso nome del teatro d’avanguardia, classe 1947 e da tempo depresso, il 5/4 si è suicidato buttandosi dal balcone di casa.  Negli anni ’90, quando ancora il nostro club non esisteva, venne un paio di volte nella palestra dello Stadio Olimpico portatovi forse da Arnaldo Ninchi o Manuela Kustermann prima di qualche “torneo vip”.  Un po’ ci provò ma, presto resosi conto di non saperci fare quanto altri, deluso e franco disse a chi scrive: “…spiacente, il pingpong è meglio che lo giochino i vari Ninchi, De Sisti, Wertmuller etc; non fa per me”.
E, il 16, è morto anche Gianni Boncompagni…la sua breve “non-storia col pingpong”, circa stesso periodo, fu simile a quella di Perlini.  Nel lavoro erano dei vincenti e, frustrati dal non riuscire nel nostro sport, mollarono subito.

AUGURI DI PASQUA A TUTTI

CONSUNTIVO NOSTRA D2 2016/7                 In questo post-campionato in cui le migliori squadre sono state promosse, le “quasi migliori” si giocano i play off e rispettivamente le peggiori e le quasi peggiori sono retrocesse e costrette agli affannosi play-out, la nostra, essendo arrivata nella “zona franca” di metà classifica cioè 4^ su 8, è attualmente inattiva.  Grosso modo ha rispettato ciò che da essa ci si attendeva nel settembre scorso; anzi, forse ha fatto un briciolino in più. Cameo, entrato quasi al termine del torneo, è risultato importante colle sue 5 vinte e 1 persa. In ordine di percentuale vittorie/sconfitte lo seguono un tutto sommato positivo Cesareo (19/9; ma chi lo conosce sa che può fare ancora meglio), uno Schiraldi (11/8) che avrebbe comodamente potuto vincerne alcune in più qualora “rapace” in certi stressanti key-points, un profumatissimo Abbatelli utilizzato solo l’ultima giornata (per lui soddisfacente esordio in D2 con 1/1);  e, passando alle dolenti note cioè a chi è andato in passivo, Massaro (7/11) e Amabile (3/8) entrambi spesso, troppo spesso son stati vittime del “braccetto” che ha impedito loro di esprimersi appieno.          Come già fatto coi nostri di D3, a maggior ragione ringraziamo questi “gladiatori”, indipendentemente dalla vittoriosità di ciascuno, impegnatisi con dedizione in un campionato più lungo e più arduo.

2^ PROVA DI SINGOLO PRE-MASTER (SU 3)                  Con largo anticipo comunichiamo che la si giocherà sabato 29 aprile, inizio ore 15.30, col solito sistema-vantaggi. Puntualità e dente avvelenato!

FESTE PASQUALI: SAB SÌ, LUN NO                A rega’, sabbbbato 15 se gggioca e naturalmente ne vedremo delle belle.   Lunedì 17 invece si resta a casetta.

L’AFICIONADO                      Nel nostro club sono transitati tanti giocatori e giocatrici dacchè, con altra “ragione sociale” e dentro la famosa discoteca “Piper” di via Tagliamento propostaci dal titolare, quella gran persona che fu il dr. Bornigia, iniziammo…correva il ’98: quasi 20 anni fa. Anzi, i tavoli arrivarono che era fine 1997.     La maggior parte di tali più o meno validi pongisti si è persa nelle nebbie, anche se ogni tanto qualcuno di essi riappare. Hanno smesso per mille motivi, o cambiato club, o cambiato sport, o talora città etc; e chi s’è visto s’è visto.   Ma vi sono anche i fedelissimi, pochi ma buoni…ancor più di quella di Freddiani, che entrò nel 2000 e da un bel po’ si è trasformato da giocatore in presidente della nostra Asd (comunque i suoi fans ne attendono trepidanti il ritorno all’agonismo entro le tanto discusse Olimpiadi 2024!), e di quella del leggendario conte Iannuzzi con noi dal 2006, la maggior “anzianità di servizio” (ma anche di taglio, di smash etc; non di topspin perchè non l’ha mai saputo imparare nonostante trilioni di allenamenti con Amadou) è di Luca Raffaelli.  Classe ’59, egli iniziò proprio alla fondazione del clubino…ci rimase un paio d’anni ma poi si eclissò causa nascita figli. E’ riapparso parecchie stagioni dopo e attualmente – sebbene per lavoro sia spesso in viaggio (è uno dei massimi esperti di “cartoons” e lo chiamano ad eventi dovunque nel mondo) – se è a Roma non manca mai. Si agita, suda, sbuffa, urla, fa facce stravolte in sfiderelle ufficiosissime manco stesse disputando la finale della World Cup; e, a differenza degli altri rigorosamente in pantaloncini, di solito gioca in blue-jeans (“sono elastici!”, afferma). Ad ogni modo, rispetto a quando aveva 4 lustri di meno, gli esperti attestano che, pur ormai quasi 60enne (è una sorta di “allround player”, tipo – ehm – J O Waldner!), da allora è alquanto migliorato!

AUGGGÙRI               Bbbona Pascua, ahò!

1° TORNEO FONDAZIONE MARISA BELLISARIO

D2: SCIALBO FINALE                  In zona Lanciani i nostri eroi, in formazione rimaneggiata, hanno concluso il campionato di serie D2 2016/7, 14^ giornata cioè 7^ di ritorno, con una davvero deludente sconfitta, 2 a 4.  Deludente in quanto subita da una squadra già matematicamente condannata alla D3 (noi invece siamo a metà classifica, distanti sia da promozione sia da retrocessione), quindi composta da atleti più che battibili, comunque non delle “totali mozzarelle” (anche all’andata non si vinse…fummo infatti costretti al pareggio con terzo punto agguantato per i capelli da Schiraldi).  Ora invece – indisponibili quest’ultimo, Amabile e Cameo, è stato “lanciato in D2” Sandro Abbatelli, uno dei protagonisti della vittoriosa stagione D3 della “Barna”: egli non ha deluso in quanto il suo punticino l’ha portato.  Ha invece deluso Cesareo, da cui ci si aspettava una doppietta come all’andata mentre ne ha vinta solo una, e ha deluso soprattutto il responsabile della defaillance, Massaro, che ha iniziato partendo a cento all’ora, 2 set a zero per lui, per poi perdere i successivi e, nel secondo match, si è buscato un severo “zeroattrè”.  Ora diciamola tutta: Massaro ha passione e ha anche dei numeri; ma – sebbene sia un tipo testardo – dovrebbe a questo punto sentire il dovere, verso il club, verso i compagni e soprattutto verso se stesso, di autosottoporsi in estate a un’umile e (ri)costruttiva “cura tecnicotattica” a base di duro training mirato; solo e soltanto così potrà divenire un pongista nuovo e temibile a partire dalla prossima stagione. Altrimenti continuerà a impantanarsi in deprimenti giornatacce come questa e, dato che ci tiene moltissimo, ne soffrirà.

1° TORNEO FONDAZIONE MARISA BELLISARIO                  Assai ben riuscito “lo sposalizio” tra il nostro club e la famosa Fondazione composta da donne: presente la fondatrice e presidente Lella Golfo che ha effettuato le premiazioni, sono state 14 le agguerrite, entusiaste partecipanti al 1° Torneo delle iscritte, vinto da Carlamaria Melpignano.  Pur essendo semiprincipianti, le contendenti hanno esibito grinta e anche qualche colpaccio “quasi da professioniste”!  Si spera che questa gara divenga una classica annuale. I dettagli delle singole partite si trovano nell’apposita pagina cliccabile in “Eventi – Torneo Fondazione Bellisario 2017”, in basso a destra della main page.

2^ QUALIFICAZIONE AL MASTER DI DOPPIO

2^ QUALIFICAZIONE AL MASTER DI DOPPIO                Dopo quella vinta settimane fa da Abbatelli/Amabile, il 1° aprile si è svolta la 2^ qualificazione (su 3 previste) colla partecipazione, “fuori punteggio uff.le” in quanto non ancora iscritte ar clèbbe, di 4 donne (3 della Fondazione Bellisario) in coppia con nostri giocatori esperti.  Le battaglie sono state all’ultimo sangue: infatti almeno 2 incontri su 3 sono terminati sul filo del rasoio (grazie al sistema-vantaggi dosato – ammettetelo, orsù! – con saggezza dalla giuria).  Hanno vinto, “ai vantaggi della bella della bellissima” cioè in un modo che più combattuto di così non esiste, Abbatelli-Massaro (10 punti a testa) su Cesareo e Carla Melpignano (8 pp).  Seguono Raffaelli e Ilaria Calzolari (6), Cameo e Silvia Battaglia (5), e – tutti a 3 punti – Ambrogi e Caretti, e Iannuzzi e Rossella Riccucci.

SERIE D3 2016/7: CONSUNTIVO BARNA E ROZEANU                 La D2 finirà sabato prossimo, ma la D3 è già in archivio.  Come noto, c’eravamo iscritti ad essa, iniziata il 5 novembre e terminata il 18 marzo, con 2 compagini intitolate, per distinguerle l’una dall’altra, a massimi fuoriclasse del passato: Victor Barna e Angelica Rozeanu.  Si sapeva della maggiore competitività della “BARNA” e così è stato: essa si è aggiudicata alla grande il girone D e – dopo averne vinte tante da acquisire matematica certezza di promozione – si è permessa il lusso di fare a meno, nelle ultime 2 giornate, del capitano e n° 1 Claudio Cameo passato a dar man forte ai nostri di D2.  La performance della “Barna” è stata realizzata, in ordine di rendimento, appunto da Claudio Cameo (14 vinte su 14), suo nipote Roberto (10/11), Gonella (10/15), Abbatelli (9/16); non fa testo il pur volonteroso 16enne Massaro jr (0/4) gettato in pista per l’urgenza di rimpiazzare Cameo, ma ancora acerbo.     Diverso il discorso per la “ROZEANU”: lo scopo di questa formazione non era ambizioso, bensì soltanto di offrire occasione di agonismo ad alcuni dei nostri, di esperienza ad altri. A capitanare la squadra, un Iannuzzi reduce da seri problemi alla schiena nella primavera ’16, con tanto di intervento chirurgico: mica si sapeva se avrebbe recuperato…quindi ora siamo lieti che ce l’abbia fatta! il conte, giocatore più da D2 che da D3, ha concluso con un ottimo 75% (15 vinte su 20; e poteva anche essere l’en plein o quasi (4 delle 5 che ha scajato sono state al V° set e 3 ai vantaggi appunto del V°!),se – quel broccolo – non fosse più volte incappato nel suo solito difettaccio: credere di aver già vinto dopo esser partito avanti, allentare la presa e farsi rimontare!). I suoi compari hanno concluso con scores più modesti: Raffaelli 1/3, Gigli 4/9, Caretti 5/17, Dato 1/7; e la Rozeanu si è piazzata, dignitosamente e meglio di quanto si sarebbe sperato, 3^ su 6 nel girone E.     Dunque il Direttivo ringrazia tutti i nostri, dai più ai meno vittoriosi, per impegno profuso e spirito di squadra dimostrato.

AMADOU MEJO DE IDI AMIN DADA E BOKASSA!                Il nostro bravo sparring senegalese Amadou Diop, cui in franchezza non si è mai capito per quale ragione la burocrazia sportiva non abbia mai permesso di gareggiare ufficialmente in Italia (metterebbe k.o. un bel po’ di pongisti illustri), è stato scelto, assieme al n 2 d’Italia Paolo Bisi che gioca la serie A qui a Roma, per un’ esibizione in un noto teatro romano il 25 marzo, davanti a Varoufakis, Ken Loach etc in occasione del lancio di un partito internazionale fondato dal famoso economista/politico greco.   I due atleti hanno sfoderato gran colpi; si sussurra che nemmeno Ambrogi e Terzon avrebbero saputo fare di meglio!